League of Legends – Patch 8.16: Meno danni, meno TP sugli ADC

League of Legends – Patch 8.16: Meno danni, meno TP sugli ADC

0

Dopo la fine dell’evento Pool Party siamo ancora in vacanza, ma nonostante tutto eccoci con il nostro commento alla patch 8.16. In generale c’è stato un forte intervento sui danni e i champ da burst e buff direttissimi a tutti i tank-titani che in un meta veloce come questo fanno fatica ad inserirsi. Poi è arrivata in alpha test la nuova modalità Blitz Al Nexus.

Potrete trovare le patch notes in italiano qui.

  • Top

Aatrox aveva una laning phase fin troppo sicura, fra tonnellate di sustain e towerdive gratuiti per il cd basso della ulti. Ancora nerf per impedire che Quinn abbia burst troppo pesanti in laning phase. Revertiti i cd della E di  Tryndamere, addio build AP. Buff agli HP bonus ottenuti da Sion, rafforzando l’idea di una build orientata anche verso il danno.

  • Jungle

Hecarim ha una falciata più potente in modo che quando la sua Q è maxata in mid game diventi più efficace usarla. Nerf direttisimi alla map presence di Talyah e al suo clear in jungle. Hanno smontato anche Trundle, ora per fare danno dovrà buildare AD per forza. La E di Amumu finalmente serve a tankare qualcosa. Buff di resistenze anche alla W di Rammus.

  • Mid

Fizz era passato dall’essere insignificante all’essere God tier: ora ha degli scaling intermedi. Orianna invece era diventata una risposta troppo efficace praticamente per quasi tutti i mage grazie al suo giocare safe dietro ai movimenti della sua palla, abbassata la MR base. Nerf semplici e diretti ai danni eccessivi di Wukong e Zoe.

  • Bot

Rakan finalmente viene reso più fragile: non poteva entrare ed uscire dai fight quando voleva e al contempo essere immune dai danni. Leona potrà spammare più spesso la sua W late game diventando praticamente più tankosa per tutta la durata di un teamfight, anche prolungato (Su 10 secondi di cd, 40% di cdr vuol dire 6 secondi effettivi di cooldown, e gli effetti della spell durano giusto 6 secondi, un bel buff enorme).

Nautilus hanno fornito scudi più piccoli ma più frequenti per aiutarlo meglio contro il continuo poke, ma il suo problema rimane sostanzialmente il fatto che è un monolite.

E finalmente, per la gioia dei giocatori del competitive  e di noi comuni mortali che giochiamo nei teams anche for fun, hanno asfaltato il Divorare di Tahm Kench. (Lasciatemelo passare, ALLELUJA!)

  • Rune & Incantesimi Evocatore

Danni a raffica di alcune rune da burst diminuiti, ma al contempo sono diminuiti anche i cd delle rune. Quindi se si vuole far danno non vi basterà hittare le spell una volta fortunatamente, ma continuare a dar fastidio a raffica. Ciò si traduce in:

1.un rischio maggiore per gli assassin nell’applicare danno

2. ora se si vuole ottenere lo stesso danno col pokè bisogna hittare più spesso le spell.

Riassumendo velocemente bisogna essere più aggressivi per fare danno e viene premiata maggiormente una buona esecuzione meccanica.

Aery si spera che diventi una runa principalmente da support.

Riguardo all’Heal, mamma Riot sta chiedendo chiaramente agli ADC di smettere di giocare il TP  stando passivi e farmando solo in lane. Slogan definitivo della Riot: “No al gioco passivo!”

Alla prossima patch!

Commenti

About author
Sofia Volonnino

Axily

Cresciuta a pane, pc e Nintendo, da qualche anno mi sono appassionata al mondo dei moba e dei giochi multiplayer in generale, seguendo molto gli esport e la scena competitiva internazionale. Musica, videogiochi, calcio e danza sono i miei interessi, un bel mix no?

Your email address will not be published. Required fields are marked *